IUC - Imposta Unica Comunale

La nuova imposta introdotta nella Legge di Stabilità 2014 ingloba tasse e tributi dovuti in relazione alla casa (IMU) e alla produzione di rifiuti (ex Tia e Tarsu e TARES): in primis battezzata TRISE, nel maxi-emendamento del Governo approvato in Senato ha assunto la denominazione di IUC (Imposta Unica Comunale).

L’Imposta unica comunale (IUC) è composta da più parti: l'Imposta municipale propria (IMU) sul possesso di immobili (escluse le prime abitazioni), la Tariffa sui rifiuti (TARI) destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e il Tributo per i servizi indivisibili (TASI) che copre i servizi comunali indivisibili (es. illuminazione, manutenzione strade, verde ...) con una quota anche a carico dei locatari. La IUC è in vigore dal 1° gennaio 2014.

L’IMU è dovuta dal possessore di immobili, esclusa l’abitazione principale ad eccezione degli immobili di lusso, mentre la TASI è posta a carico sia del possessore, sia dell’utilizzatore dell’immobile.

La TARI, che insieme con la TASI sostituisce dal 1° gennaio 2014 il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES) è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali e aree scoperte.

La TASI si paga su tutti gli immobili, anche su prime case, aree scoperte o edificabili. Sono invece escluse le aree scoperte  pertinenziali o accessorie a locali imponibili, non operative, e le aree comuni condominiali di cui all’articolo 1117 del codice civile che non siano detenute o occupate in via esclusiva. Se un immobile è di proprietà di più persone, tutte sono tenute in solido al pagamento della TASI. In caso di locazione finanziaria, la TASI è dovuta dal locatario a decorrere dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto. L’aliquota massima complessiva di IMU e TASI non può superare i limiti della precedente IMU (1,06%). La base imponibile è la stessa dell’IMU (articolo 13 del Dl 201/2011, convertito, con modificazioni, dalla legge 214/2011).

La disciplina della IUC, contenuta nella legge 27 dicembre 2013, n. 147 “Legge di Stabilità per l’anno 2014”, sarà integrata dalle norme di un apposito regolamento che il Comune dovrà approvare per definire nel dettaglio alcuni aspetti di rilievo relativi all’applicazione delle singole componenti del tributo.

 

Settore di riferimento

Servizio ragioneria e tributi

Responsabile

Mara Rossi
030.9461130 int.3
ragioneria@comune.orzivecchi.bs.it

Ufficio di riferimento

Ufficio tributi

Responsabile ufficio

Marta Brunelli
030.9461130 int.4
tributi@comune.orzivecchi.bs.it

Sede

Via Martinengo n.15 25030 Orzivecchi

Personale addetto

Rossi Mara - Brunelli Marta  - Ufficio Tributi - Tel. 030 9461130 int. 4

Orari

Lunedì        9.30 - 12.30Martedì       9.30 - 12.30
Mercoledì     CHIUSO           15.30 - 17.00
Giovedì       9.30 - 12.30     
Venerdì       9.30 - 12.30Sabato        9.30 - 12.30

Livello di informatizzazione

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Livello di informatizzazione futura

Download modulistica. Disponibili on-line da scaricare i moduli necessari ad avviare la procedura che porta all'erogazione del servizio

Tempi di attivazione del servizio online

Non appena possibile, in base alle disponibilità di bilancio, alle limitazioni imposte dalla spending review e a quelle necessarie per rispettare il patto di stabilità, verrà quantificato il tempo necessario per l'attivazione del servizio on line del presente procedimento.

Data di aggiornamento scheda

20/05/2015

Risultati delle indagini di customer satisfaction

Dal giugno 2010 la Provincia sta monitorando il grado di soddisfazione manifestato dagli utenti circa i servizi offerti, al fine di migliorare gli stessi. I dati riferiti agli ultimi 12 mesi sono consultabili cliccando sul link "consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi" all'interno del box che si trova in fondo a questa pagina dedicato all’iniziativa "Mettiamoci la faccia" promossa dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Mettiamoci la faccia

esprimi il tuo giudizio sul servizio
premendo uno dei simboli colorati

indica il motivo principale della tua insoddisfazione premendo su uno dei pulsanti

Grazie per il tuo voto. Arrivederci.

Hai già votato per questo servizio. Arrivederci.
Consulta le statistiche degli ultimi 12 mesi